Il Messina pareggia in casa con la Lupa Roma

07.09.2014 17:27

Messina-Lupa Roma 2-2
Marcatori: 6' Nigro, 53' Tajarol, 63' Celli, 79' Corona.
Acr Messina: Lagomarsini, Benvenga, Silvestri, Bucolo (67' Izzillo), Pepe, Stefani, Paez (60' Corona), Nigro, Bjelanovic, Pepe, Donnarumma (46' Cane).
Lupa Roma: Rossini, Frabotta, Celli, Capodaglio, Conson, Cascone, Prevete, Raffaello, Tajarol (64' Testardi), Perrulli (85' Pasqualoni), Moras (67' Leccese).
Arbitro: De Angeli di Abbiategrasso.
Note: ammoniti Donnarumma, Bucolo, Cascone, Frabotta, Perrulli, Testardi.

--------------------
Il Messina recupera in extremis un punto contro la Lupa Roma nella seconda di campionato che segnava l'esordio dei giallorossi peloritani davanti al loro pubblico. La partita sembrava dovesse mettersi sulla giusta strada grazie al gol segnato dopo pochi minuti da Nigro (nella foto) di testa su una girata di destro di Paez. La formazione di casa continua a tenere sotto pressione gli avversari ma non costruisce nulla di eclatante, mentre rischia in un paio di occasioni con Moras e Perrulli. La condizione fisica degli uomini di Grassadonia non è ancora al top e nemmeno i grandi attesi come Donnarumma (sostituito nella ripresa), Pepe e Bjelanovic danno l'impressione di essersi bene inseriti.
Nel secondo tempo all'8' la difesa di casa si fa sorprendere e anche il portiere ha le sue colpe quando Tajarol mette in rete la palla del pareggio. Dopo pochi minuti Celli sfiora il bersaglio che poi centra al 63' dopo un bel contropiede che lo porta al limite dell'area giallorossa quasi indisturbato. Per fortuna che c'è Giorgio Corona entrato al posto di Paez a mettere una pezza al 79' appoggiando in rete una corta respinta del portiere Rossini su tiro di Benvenga. Il pari alla fine può considerarsi giusto, ma da segnalare una traversa centrata da Pepe e l'occasionissima di Stefani sotto la rete che manda alto sulla traversa.